• Annunci

    • Darth Vader

      Traduzione italiana Enderal: The Shards of Order   24/09/2017

      Grazie al lavoro di ChantalionPuxxup, Mob2 ed alfx la traduzione italiana di Enderal: The Shards of Order è finalmente realtà!

      I nostri eroi però hanno bisogno di impavidi cavalieri che aiutino a testarla, segnalando eventualmente errori o refusi incontrati nel corso dell'avventura.
      La traduzione può essere scaricata tramite
      questa discussione.

      E tu, che aspetti a dare una mano?

Lucapardi

Collaboratori
  • Contenuti totali

    2998
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    48

Ultima vincita di Lucapardi: 1 Dicembre 2016

I contenuti di Lucapardi erano i più graditi!

Reputazione

1505 Pilastro della community

1 Seguace

Informazioni su Lucapardi

  • Rango
    Rinunciatario

Dati profilo

  • Sesso
    Uomo
  • Luogo
    Bergamo
  • Interessi
    Un po' di questo, un po' di quello. No, quello no. Sì, ecco, quello.
  • Videogioco preferito
    Eh! Ho ancora TROPPO da giocare.

Ultimi visitatori del profilo

23975 visualizzazioni del profilo

Altro

  • Punti esperienza 1276900
  1. Dopo 5 anni dall'uscita, il quinto capitolo della saga The Elder Scrolls fa ancora parlare di sé. Bethesda ha infatti annunciato durante la propria conferenza all'E3 che Skyrim approderà su Nintendo Switch. Il gioco sarà completo di tutti i DLC (Dawnguard, Hearthfire, Dragonborn) e godrà di alcune funzionalità esclusive per la console portatile Nintendo: il controllo tramite movimento sarà integrato per azioni di gameplay quali il combattimento e lo scasso. Saranno inoltre disponibili equipaggiamenti di altri iconici titoli Nintendo, tra cui Legend of Zelda e Super Smash Bros. Sarà possibile ottenerli tramite amiibo compatibili. Bethesda ha pubblicato un trailer per questa edizione di Skyrim che, stando al sito Nintendo, sarà disponibile da autunno 2017. Leggi nel portale
  2. Lo Star Wars di Visceral Games non sarà all'E3, ma lo sviluppo continua Da più di un anno è stato confermato che Visceral Games è al lavoro su un gioco ambientato nell'universo di Star Wars. Non sono ancora stati resi noti dettagli, ma vecchi annunci di lavoro inerenti al progetto sembrano suggerire una componente action-RPG. Il 2017 era indicato come probabile periodo di annuncio ufficiale, ma la conferenza di Electronic Arts all'E3 si è conclusa senza riferimenti al gioco. Amy Hennig, a capo del progetto e già lead writer dei primi Uncharted, ha così risposto alle speranze dei fan di vedere Star Wars in altre conferenze: "Questo è l'anno di Battlefront 2 - siamo fieri dei nostri amici a DICE e Motive!". L'assenza di Visceral Games all'E3 è quindi dovuta a questioni puramente di marketing: EA vuole evitare sovrapposizioni tra giochi ambientati nello stesso universo fantascientifico, così da dedicare ad ognuno l'attenzione necessaria. Amy conclude rassicurando i fan, confermando che il team è impegnato nello sviluppo del gioco. Sembra quindi che dovremo aspettare il 2018 per l'annuncio ufficiale, e con esso i dettagli promessi su ciò che effettivamente sarà il gioco. Leggi nel portale
  3. DONTNOD sta lavorando ad un nuovo capitolo di Life is Strange DONTNOD Entertainment ha recentemente pubblicato su social e blog di Square Enix un post rivolto ai fan, in occasione del raggiungimento di 3 milioni di giocatori per Life is Strange. Oltre ai ringraziamenti per fan art, lettere e supporto, il team ha fatto un importante annuncio: un nuovo capitolo di Life is Strange è in fase di sviluppo. I lavori sarebbero cominciati dal rilascio della versione fisica della prima stagione, ovvero da più di un anno. Purtroppo il gioco non sarà presente all'E3 di Giugno, ma sarà mostrato quando gli sviluppatori si sentiranno pronti. Oltre al fatto che il progetto sia nelle mani del team originale, non sono state rese note altre informazioni: il gioco potrebbe essere una continuazione delle vicende di Max e Chloe, o una storia completamente diversa. Fonte: Nova Crystallis Leggi la news nel portale
  4. Ora su Twitter Laidlaw, Weekes e compagnia allegra postano in gruppo "Ma non è mica detto che sia un Dragon Age vero e proprio" Tra l'altro The Last Court era carino per un browser game, ma non so in quanti l'abbiano giocato Beh, finché mi lasciano l'opzione per il doppiaggio originale, va benissimo Metti che ci sia un altro cameo di Morrigan, senza Claudia Black io piango
  5. topic ufficiale

    Pillars of Eternity II: Deadfire - Presentate le quattro fazioni principali La campagna su Fig per Pillars of Eternity II: Deadfire si è conclusa con successo, e donazioni successive hanno permesso di raggiungere lo stretch goal per l'aggiunta della gestione dell'equipaggio sulle navi. Lo sviluppo procede e tramite gli ultimi aggiornamenti Obsidian ha presentato le quattro fazioni principali del gioco. Le quest legate alle fazioni sono strettamente legate a narrativa e mondo di gioco, e per questo l'intero team sta lavorando affinché siano integrate in modo efficace. I quattro gruppi principali sono Príncipi, Huana, Royal Deadfire Company, e Vailian Trading Company. Príncipi: Discendenti di un gruppo di rifugiati da Old Vailia, giunti a Deadfire, invece di stabilirsi sulle isole hanno continuato la vita di mare. Col tempo ai loro ranghi si sono uniti indigeni Huana ed emarginati da ogni nazione; pirateria, contrabbando e scambi illeciti sono le principali attività e le religioni praticate sono varie quanto i membri degli equipaggi. I Príncipi non osteggiano né favoriscono nessuna delle altre fazioni in particolare, ma spesso razziano villaggi Huana e umiliano i membri della Vailian Trading Company, memori di antiche ostilità. Non abitano in città stabili, ma posseggono colonie semi-permanenti in tutto l'arcipelago. Huana: Con questo termine si indicano le popolazioni indigene di Deadfire, popolazioni variegate legate da antenati comuni sono riuscite a creare un centro di governo unico, ma il suo potere è limitato. Adorano divinità quali Ondra, dio dei mari, Hylea, dio dei venti e Woedica, dio della giustizia. L'affiliazione degli Huana varia da tribù a tribù. La più grande, Kahanga, ha stipulato accordi con la RDC e la VTC e le ostilità verso i Príncipi sono diminuite con il concentrarsi degli attacchi di questi ultimi verso le compagnie mercantili. Royal Deadfire Company (RDC): Associazione con base nella nazione Rauatai, giunta nell'arcipelago Deadfire. Il loro scopo iniziale è il reperimento di risorse, ma puntano a una conquista totale del territorio considerano le altre culture come inferiori e desiderano diffondere la rigidità della loro società navale. Conquistatori ed ingegneri, credono che l'attacco sia la miglior difesa. Considerano la VTC inaffidabile, gli Huana primitivi e i Príncipi disorganizzati. Vailian Trading Company (VTC): Compagnia commerciale supportata dai Cinque Ducati delle repubbliche di Vailian, già presente nel primo Pillars of Eternity (quest "A tutti i costi"). L'unico scopo della Compagnia è quello di arricchire i suoi membri e a questo obiettivo si accompagna un forte orgoglio e la cura delle apparenze, che spesso a Deadfire nascondono uno standard di vita degradato. La VTC è in buoni rapporti con gli Huana, che però vede solo come strumenti per i propri obiettivi. Un trattato firmato con i Kahanga vieta lo scontro aperto con la RDC nell'arcipelago, ma le ostilità tra le due compagnie continuano sotto forma di sabotaggio e spionaggio. Le razzie dei Príncipi sono una costante minaccia. Quale fazione cattura di più il vostro interesse? Con quale vi schiererete? Fatecelo sapere nei commenti! Leggi la news nel portale Pillars of Eternity II: Deadfire - Dietro le quinte delle ambientazioni Con gli ultimi update Obsidian ha presentato le quattro fazioni di Pillars of Eternity II: Deadfire, parte centrale della narrativa e del mondo di gioco. Le differenze estetiche delle varie culture si rifletteranno nelle zone della mappa a loro destinate e l'obiettivo del team è quello di creare scenari dettagliati e caratteristici. Un aggiornamento su Fig mostra i passaggi a cui è stata sottoposta una sezione del quartier generale della Vailian Trading Company prima di raggiungere l'aspetto che avrà in-game. Il primo passo è stato la creazione di un modello base dell'area in Unity e di un documento con tutte le informazioni relative: storia del luogo, estensione, NPC presenti, ruolo nelle quest, oggetti interattivi e così via; in base all'importanza della zona può essere realizzato un concept art di riferimento per lo stile da seguire. Il modello viene quindi trasferito in un software 3D, in questo caso Maya, e poi un environment artist aggiunge asset e illuminazione, confrontandosi con un lead designer. Ed ecco i risultati ottenuti da Daniel Keating (Senior Environment Artist) nell'arco di quattro giorni: Mentre navigazione e collisioni sono regolate in Unity, art director e lead designer sottopongono il render a una revisione completa, annotando eventuali modifiche da applicare. Una volta applicati gli ultimi ritocchi, si aggiungono oggetti 3D ed effetti visivi e sonori. Ecco come potrebbe apparire in-game la sala: Il team compie progressi anche in altri ambiti. Tutte le razze, di entrambi i sessi, sono state implementate nel gioco. Gli ultimi ad essere stati completati sono i Moon Godlike. Inoltre il team VFX sta lavorando agli effetti visivi delle numerose e varie abilità, magiche e non. I colori delle ambientazioni sono in fase di correzione, per garantire scenari più vivaci. Qualche problema è stato riscontrato con le animazioni dei tessuti in Unity: il movimento degli abiti, legato al mondo di gioco, non era riproducibile nelle schermate dell'inventario o di visualizzazione del personaggio. Fortunatamente, il team ha trovato una soluzione: ricreare le stesse animazioni con una sistema di simulazione fisica creato appositamente. Drastico, ma efficace. Leggi la news nel portale
  6. topic ufficiale

    Wasteland 3 - Uno sguardo allo Stanley Hotel e novità tecniche Wasteland 3 è ancora in pre-produzione, ma InXile non perde occasione di punzecchiare la nostra curiosità: grazie all'ultimo aggiornamento su Fig, il team mostra alcuni progressi in ambito tecnico e narrativo. Al momento il technical artist Joey Betz sta lavorando ad algoritmi che regolino la distribuzione della neve su superfici di inclinazione diversa, formando strati più sottili maggiore è la pendenza. Inoltre le superfici si bagneranno con lo sciogliersi della neve, come potete vedere poco sotto i risultati ottenuti finora in-engine: Gli effetti tecnici contribuiranno alla realizzazione di un mondo di gioco credibile e realistico, permettendo al comparto artistico di realizzare al meglio la propria visione. E a tal proposito, la seconda parte dell'update riguarda una nuova location: Stanley Hotel. Lo stabilimento del Colorado, già fonte di ispirazione per Stephen King in The Shining, sarà visitabile in Wasteland 3, con tanto di retroscena inquietante. Nel 1998, dopo la caduta delle bombe, gli ospiti dell'hotel consumarono sontuosi pasti prima di impiccarsi nella foresta vicina, avendo perso la speranza per il futuro. Rimasero però i membri dello staff, a cui si unirono in seguito altri sopravvissuti, con l'illusione di poter mantenere una parvenza di eleganza nel nuovo mondo. Ora l'hotel è diventato una destinazione per le persone che desiderano passare i loro ultimi giorni nel lusso, prima di unirsi ai suicidi nel bosco. I corpi abbandonati attirano bestie e dicerie, ma i proprietari perseverano in quella che credono una missione giusta. Nella foresta, le numerose caverne offrono riparo per l'inverno e ospitano un mercante dalla dubbia moralità... Wasteland 3 è ora in pre-produzione, e sarà disponibile per PC, Playstation 4 e Xbox One. Fonte: RPG Watch Leggi la news nel portale
  7. Sì, se non sbaglio era stata votata come best quest dell'anno dal forum. E a ragione. Intanto pausetta da TW3 e, prima che finisca il mese, ho attivato la prova gratuita del PS Plus per beccarmi Tales from the Borderlands. Ho finito il primo episodio e sembra uno spettacolo!
  8. Eh, i libri di DA stanno in lista d'attesa, dopo quelli di The Witcher e molti altri. I videogiocatori hanno bisogno di essere trattati male. Emozioni forti, ci vogliono. Maker yes, Sten è troppo underrated e merita di tornare in tutta la sua gloria. E siccome può benissimo essere il nuovo Arishok in molti world state dei giocatori, le possibilità ci sono. Per il Custode, non so. Anche solo per il fatto che non abbia una voce e una personalità ben definita la vedo molto dura. E proprio perché è così amato dai fan credo che BioWare continuerà a punzecchiarci, ma non si spingerà oltre. Poi, io sarei ben felice di vedere anche solo una figura con elmo in testa in lontananza eh. Magari che si allontana al tramonto con Morrigan. In groppa a un grifone. O a un drago. O a Morrigan-drago. E anche secondo me i Custodi Grigi meritano ancora spazio narrativo (ragione in più per leggere i libri). C'è ancora la faccenda dell'Artefice da concludere. Sarebbe interessante anche sapere di più sulle loro origini. Tramite, che so, flashback dall'Oblio. So much yes!
  9. Grande @Myriamel, davvero un bell'articolo! Concordo praticamente su tutto, da previsioni a speranze. Con la mia prima run a Inquisition qualche mesetto fa sono rimasto colpito in positivo. Nonostante gli evidenti difetti, la storia e soprattutto i personaggi me l'hanno fatto amare. Certo, è anche riuscito a farmi dire "Che schifo gli open world". E sarò noioso, ma tutt'ora preferisco il gameplay di Origins, di gran lunga più profondo e il meno ripetitivo. In Inquisition e soprattutto nel 2 i combattimenti diventavano presto un peso. Per l'ambientazione, il Tevinter sarebbe interessantissimo, ma il mio sogno bagnato è un ritorno all'atmosfera più dark/cupa/"sporca" di Origins. Inquisition è visivamente spettacolare, ma sembra un set di barbie per luccicosità. Stessa cosa per incantesimi e attacchi speciali. Balzi improbabili ed effetti luminosi non fanno che aumentare il feel da MMO. Se DA4 tornasse quel pochetto più "realista" (se si può dire in un fantasy (e si può)) salterei per la felicità. L'addio a Gaider m'aveva preoccupato, ma dopo aver visto il lavoro di Weekes sono davvero speranzoso. Solas! Gesù, Solas! Uno dei personaggi migliori dell'intera saga, a mio parere. Dita incrociate per un ritorno in grande stile che gli faccia giustizia. Stessa cosa per Dorian, anche se senza Gaider... E se proprio posso sognare, data la svolta che ha preso la serie, gioverebbe molto di una cosa: migliori "cutscene". Che cutscene non sono, ma non so come chiamarle. In Inquisition spessissimo momenti importanti venivano frettolosamente risolti con pochi secondi di animazioni, minando pesantemente il pathos. Esempi: la quest di Iron Bull, Qui giace l'abisso, ecc. Sarebbe l'unico aspetto che per cui dovrebbero prendere dalla trilogia di Mass Effect (non dico da Andromeda ).
  10. topic ufficiale

    The Bard's Tale IV, aggiornamenti sul gameplay e sound design I lavori procedono per The Bard's Tale IV, così come gli aggiornamenti di InXile sulla pagina Kickstarter continuano a offrirci uno sguardo sullo stato del gioco. Nell'ultimo update il lead designer David Rogers ha commentato un video di gameplay già mostrato precedentemente, rispondendo ai dubbi dei fan e illustrando più in dettaglio alcune meccaniche di gioco. Il team sta già prendendo nota dei feedback ricevuti e alcuni aspetti secondari, come i dialoghi tra membri del party, sono in fase di restyling. Sempre rivolgendosi alle preoccupazioni dei fan, Rogers ha confermato che lo smoothing della telecamera e la lentezza del combattimento sono effetti voluti, appositamente per una migliore esposizione. Inoltre, la spiegazione delle tattiche seguite durante lo scontro permette di intuire la profondità delle meccaniche che offrirà il gioco, in puro stile RPG old school. L'update non finisce qui: le ultime novità riguardano il comparto sonoro. Si era parlato dell'impegno per riportare le canzoni originali di The Bard's Tale, ma il team è consapevole del fatto che, ancora più della musica, sia il sound design a dare un tono unico all'ambientazione. Per assicurare un buon risultato, ora che il gioco è nel pieno della produzione, InXile dà il benvenuto a Brian DiDomenico, già sound designer per Jade Empire, Mass Effect 2, Call of Duty: Black Ops II e molti altri. The Bard's Tale IV non approderà presto sui nostri PC, quindi non ci resta che augurare un buon lavoro al team e continuare a seguirne gli sviluppi. Se volete supportare il progetto ma vi siete persi la campagna Kickstarter, è possibile donare sul sito ufficiale, ricevendo ovviamente varie ricompense. Fonte: RPG Watch Leggi la news nel portale
  11. Ho appena finito quel capolavoro di Bloodborne (ore e ore di... forti emozioni diciamo, mannaggia a Laurence, Primo vicario). Un'opera d'arte di atmosfera, questo gioco. E ora ho finalmente iniziato The Witcher 3... avevo in programma The Last Guardian e il DLC di inFAMOUS ma non potevo più lasciare TW3 a prendere polvere. Devo dire che dopo Bloodborne, combattimenti e telecamera sono un po' un trauma, e le prime orette non mi avevano colpito più di tanto. Temevo di rimanere non troppo colpito da quello che tutti chiamano capolavoro, ma ora sto facendo la quest del Barone Sanguinario, e Gesù mio che bella. Poi Velen è bellissima, gli accenti e la colonna sonora sono fantastici e finalmente è divertente cercare equipaggiamento migliore. L'unica cosa che fa proprio schifo è gestire l'inventario su PS4.
  12. Sì, Sony mi ha anche inviato un codice per un 30% di sconto se lo compro da PS Store, ma non ne ho approfittato (e ora credo sia anche scaduto...). Già, sperando che la facciano... per gli altri ME non mi pare ci sia. Però magari finisce come con Inquisition che ormai ha la GOTY a, €10. Insomma, è come temevo, mediocre. Peccato, ostia.
  13. Ciao bellissimi, è da un po' che non mi faccio vedere! Allora, allora, me lo fate un riassuntino dei vostri pareri su Andromeda? Che da quel (poco) che ho visto non mi ispira per niente, e come per Fallout 4 ne ho rimandato l'acquisto a tempo indeterminato. Shitstorm a parte per le animazioni, com'è?
  14. topic ufficiale

    Torment: Tides of Numenera - Miglioramenti tecnici su console È ora disponibile la patch 1.02 per le versioni console di Torment: Tides of Numenera, presentata da InXile tramite un video su Twitter. Il team ha dato grande importanza al feedback dei giocatori, dedicandosi ai problemi più segnalati: su console, le migliorie riguardano soprattutto l'aspetto tecnico. I freeze che affliggevano il gioco in varie situazioni sono stati risolti, le prestazioni sono state ottimizzate, e i criteri di dialogo all'interno del party sono stati aggiornati, garantendo una maggiore loquacità dei membri. Inoltre, l'IA nemica è stata migliorata e vari effetti sonori ripetitivi eliminati o ridotti. Informazioni aggiuntive sono state integrate nella descrizione degli oggetti. Il changelog completo è disponibile sul sito ufficiale. L'aggiornamento riguarda solo le versioni Xbox One e Playstation 4 di Torment: Tides of Numenera. Il gioco è disponibile per console e PC. Qui potete trovare le recensioni della stampa, che lo definiscono come un ottimo RPG per gli amanti del genere, seppur con qualche difetto. Fonte: IGN Leggi la news nel portale
  15. NieR: Automata - Livestream celebrativo e dietro le quinte della creazione di 2B NieR: Automata ha venduto più di un milione di copie su PS4 e PC in tutto il mondo, e Square Enix ha annunciato un livestream per celebrare il traguardo raggiunto. Si terrà alle 13:00 del 17 Aprile (ora italiana) e saranno presenti il game director Yoko Taro, il producer Yosuke Saito, il designer Takahisa Taura e un ospite a sorpresa. Potrete seguire la diretta su YouTube o Niconico. È stata anche pubblicata un'interessante intervista a Hito Matsudaira, modellatore di personaggi di NieR: Automata. In essa espone il processo seguito dalla protagonista prima di essere implementata nel gioco. Dal primo prototipo alle varie tappe della modellazione, in questo articolo si spiega come 2B abbia preso forma. Fonte: Nova Crystallis, Playstation Blog Leggi la news nel portale