agg4361

Collaboratori
  • Contenuti totali

    898
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    13

Ultima vincita di agg4361: 25 Giugno

I contenuti di agg4361 erano i più graditi!

Reputazione

493 Amato

1 Seguace

Informazioni su agg4361

  • Rango
    Ospite fisso
  • Compleanno 16/01/1996

Dati profilo

  • Sesso
    Uomo
  • Luogo
    Sardegna (Terra Sarda 4 Ever!)
  • Interessi
    Leggere, scrivere, dipingere, disegnare e ovviamente RPG Italia! Ultimamente dedico un po' del mio tempo libero a scrivere e correggere il mio Romanzo Fantasy.
  • Videogioco preferito
    TES IV: Shivering Isles, TES III: Tribunal.

Ultimi visitatori del profilo

7268 visualizzazioni del profilo

Altro

  • Punti esperienza 3454300
  1. Questo fine settimana ho deciso di rispolverare, dopo che ci giocai secoli fa, il mitico Medievil. Devo proprio dire che mi mancava vestire i panni di questo bizzarro personaggio. Per non parlare anche della fantastica fan art che ho trovato girovagando in rete: Come si fa a non amarlo?
  2. Benvenuto su RPG Italia!
  3. Benvenuto su RPG Italia!
  4. Mi spiace ma non esiste una vera e propria armatura completa nanica d'eterio. Per evitare di spoilerarti più del dovuto ti dico solo di iniziarti la quest di Dawnguard intitolata "nel vortice del tempo". Una volta conclusa capirai cosa intendevo dirti.
  5. Ciao Berry e Benvenuto su RPG Italia.
  6. Concordo con quanto detto da @Darth Vader , e comunque sia stai tranquillo, dato che in genere i seguaci in Skyrim nel caso rimangano indietro, se tu viaggi in una nuova località, se entri in un dungeon o in una qualunque abitazione o fortezza, appena viene caricato il luogo dove ti trovi automaticamente ti ritrovi alle tue spalle il tuo seguace.
  7. The Witcher 3: Wild Hunt – Una mod aggiunge la modalità survival Al nostro amato cacciatore di streghe è stata dedicata una nuova mod che aggiunge al gioco il comparto “survival“. La mod in questione, il cui autore è il modder stefan3372, si chiama Primal Needs e introduce in game diversi elementi legati per l’appunto al mondo del survival, come la fame, la sete e la stanchezza. Queste tre esigenze, vitali per lo Strigo, vengono costantemente monitorate ogni qualvolta la mod è installata, ma è possibile scegliere di disattivarle individualmente. Tutto ciò consente al giocatore di tenere continuamente sotto controllo i parametri vitali di Geralt. L’autore inoltre garantisce che tutte queste aggiunte non andranno a interferire con il classico combat-system di Geralt, ma anzi introdurranno ad esse un nuovo livello nella fase di preparazione che anticiperà il combattimento. Tutti coloro che sono interessati a testare la nuova mod, potranno tranquillamente scaricarla attraverso questo indirizzo. Pronti a rivivere le avventure dello Strigo in pieno stile survival? Leggete la News sul portale
  8. RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - LA DINASTIA YSGRAMOOR - PARTE 4 Nello “scorso episodio” della Rubrica “Gli Imperatori di Tamriel” avevamo parlato di Re Ylgar, figlio del leggendario Ysgramor. Ora è la volta di Re Harald. RE HARALD (113 Prima Era – 221 Prima Era) Harald fu secondo diverse fonti storiche il 13° discendente della linea di successione della Dinastia di Re Ysgramor oltre che il primo a tutti gli effetti Re dei Re di Skyrim. In quanto essendo stato il primo sovrano nordico a trovare e indossare la leggendaria Corona Uncinata. Harald nacque a Windhelm nell’anno 113 della Prima Era, e divenne ufficialmente sovrano di Skyrim nell’anno 143. Egli è ricordato anche per essere stato il primo Re nordico a tagliare i contatti con i popoli di Atmora, preferendo abbandonare le tradizioni della propria gente per concentrarsi su una politica aggressiva ed espansionistica in tutta Tamriel. Fu proprio questa separazione che segnò la definitiva divisione del popolo Nord di Skyrim, dagli Atmoriani. Segnando la nascita di una nuova etnia che avrebbe reso leggendario il Continente di Tamriel. Re Harald è inoltre ricordato per altre due importanti imprese durante il suo lungo regno: la prima fu la sconfitta del temibile e possente guerriero nord Randagulf, del Clan Begalin, in un lungo e sanguinoso scontro che alla fine vide Harald avere la meglio sull’avversario. Nonostante ciò, quest’ultimo riconobbe il grande valore del suo rivale e per rispetto del nemico caduto prese come ricordo i suoi guanti, conservandoli e indossandoli in numerose altre battaglie. La seconda impresa che rese leggendario questo sovrano fu la definitiva sconfitta dell’ultima resistenza degli Elfi della Neve: nell’anno 139 della Prima Era egli pose sotto assedio la loro ultima roccaforte nei pressi del Lago Honrich. Re Harald morì nel anno 221 della Prima Era. Dopo ben 78 gloriosi anni di regno, sopravvivendo a ben tre dei suoi figli e spegnendosi all’età di 108 anni nella sua amata Windhelm. Alla morte dell’amato sovrano il popolo gli dedicò una lapide commemorativa osservabile nell’ingresso, nei pressi delle mura, del palazzo reale. Un sentito ringraziamento va ancora una volta al nostro Maraichux per aver arricchito la Rubrica con i suoi splendidi disegni. Leggete la News sul portale
  9. Oggi girovagando un po' su internet mi sono imbattuto in questo bellissimo video dedicato a questa nuova mod: Così per chi è intenzionato a provare la mod ma è ancora indeciso può dare un'occhiata a riguardo. Certo che però e difficile vedere quei minotauri senza scoppiare a ridere.
  10. RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - LA DINASTIA YSGRAMOOR - PARTE 3 Dopo le leggendarie gesta di Re Ysgramor, viste nel “precedente episodio” della Rubrica Gli Imperatori di Tamriel, è la volta di re Ylgar, nonché secondogenito dell’eroico guerriero. RE YLGAR ( ?? M.E. – ?? M.E. ) Ylgar, come suo padre Ysgramor e suo fratello maggiore Yngol, è stato un leggendario guerriero atmoriano, nonché uno dei famosi primi 500 Compagni di Skyrim. All’età di 14 anni insieme al padre, al fratello e a un piccolo numero di atmoriani lasciò il continente di Atmora, che in quel periodo era in piena Guerra Civile. Salpando alla volta di una nuova terra in cerca di pace e prosperità. Fu così che insieme alla propria famiglia raggiunse le gelide coste del continente di Skyrim; in quel periodo conosciuto come Mereth perché popolato esclusivamente dagli Elfi della Neve. Di conseguenza lui fu uno dei primi umani a colonizzare il continente di Tamriel. Inizialmente Ylgar e la sua famiglia vissero per un determinato periodo in pace e a stretto contatto con gli Elfi. I quali furono molto ospitali e generosi con gli atmoriani, consentendogli di far rinascere la loro civiltà lì a Skyrim. Fu così che venne fondata la città di Saarthal, il primo insediamento umano che colonizzarono. Ma la pace iniziale e le strette alleanze e rapporti con gli Elfi della Neve non durarono a lungo: preoccupati del crescente aumento della popolazione atmoriana nella loro terra, gli elfi temettero una loro possibile rivolta. E durante la tristemente nota “Notte delle Lacrime”, sotto ordine del Principe della Neve, gli elfi attaccarono la città di Saarthal e fecero strage degli atmoriani indifesi. Al brutale massacro sopravvissero solo Ylgar, suo padre e suo fratello. Tornato ad Atmora, Ylgar venne a sapere che la Guerra Civile ormai era terminata da tempo. Quindi insieme ai più stretti famigliari raccontò dei terribili avvenimenti che erano accaduti a Skyrim e del sanguinoso massacro attuato dagli elfi contro i loro indifesi compagni. Fu così che, all’età di soli 17 anni, Ylgar venne nominato capitano della Darumzu: una delle tre navi da guerra atmoriane più famose. Egli salpò dalla città portuale di Jylkurfyk pronto a fare ritorno nel continente degli elfi reclamando vendetta. Si vocifera che nell’equipaggio della Darumzu fosse presente anche la grande Signora della Guerra atmoriana, la leggendaria Adrimk, che consigliò Ylgar sotto il ruolo di vice capitano della nave. Durante la traversata del Mare dei Fantasmi la flottiglia dovette affrontare un’ardua prova nella così detta e temibile Tempesta della Separazione. A questo disastro atmosferico sopravvissero solamente le navi di Ylgar e Ysgramor, mentre Yngol e il suo equipaggio perirono sotto i violenti assalti dei fantasmi marini. Una volta raggiunto Capo Hsaarik, Ylgar, suo padre e i restanti membri dei 500 Compagni, attuarono una serie di campagne militari contro gli Elfi della Neve per riconquistare la città di Saarthal; una leggenda narra perfino che Ylgar, a seguito dei suoi violenti scontri, raggiunse i territori del Cyrodiil settentrionale al di là dei monti Jerall. Lì sconfisse un intero esercito di Ayleids che aveva scambiato per dei fuggiaschi Elfi della Neve. Quando suo padre divenne il primo Re dei Re di Skyrim, a Ylgar e i propri uomini fu affidato il compito di sconfiggere gli elfi superstiti che si erano nel frattempo rifugiati nell’isola di Solstheim, l’ultima roccaforte del Principe della Neve. Fu proprio Ylgar che insieme a una giovane ragazza di soli 15 anni, Finna, riuscì a sconfiggere il sovrano di quella razza nella battaglia di Moesring. Privi di un leader che li guidasse contro gli invasori atmoriani, i mer furono costretti a scappare e a cercare rifugio dai loro fratelli dwemer. Grazie alla vittoria ottenuta, Ysgramor nominò suo successore Yglar. E, quando morì, egli poté salire al trono di suo padre come nuovo Re dei Re di Skyrim, sposando Finna, che divenne per questo la prima Regina di Skyrim. Si ringrazia il nostro collaboratore Maraichux per aver arricchito ancora una volta la Rubrica con i suoi splendidi disegni. Leggete la News sul portale
  11. Slendido, spero proprio che qualche anima pia abbia voglia di cimentarsi in questa strepitosa impresa.
  12. Non avresti qualche immagine da mostrare delle rovine in questione (anche sotto spoiler), perché con tutte le rovine che ci sono in Skyrim adesso proprio non mi viene in mente di quale tu stia parlando.
  13. @alfx un grosso augurio anche da parte mia per questo splendido progetto.