• Annunci

    • Darth Vader

      Traduzione italiana Enderal: The Shards of Order   24/09/2017

      Grazie al lavoro di ChantalionPuxxup, Mob2 ed alfx la traduzione italiana di Enderal: The Shards of Order è finalmente realtà!

      I nostri eroi però hanno bisogno di impavidi cavalieri che aiutino a testarla, segnalando eventualmente errori o refusi incontrati nel corso dell'avventura.
      La traduzione può essere scaricata tramite
      questa discussione.

      E tu, che aspetti a dare una mano?

Shaun

Utenti
  • Contenuti totali

    217
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    2

Ultima vincita di Shaun: 29 Marzo

I contenuti di Shaun erano i più graditi!

Reputazione

126 Apprezzato

Informazioni su Shaun

  • Rango
    Frequentatore occasionale

Dati profilo

  • Sesso
    Uomo
  • Interessi
    Videogiochi e Cinema le mie passioni di più vecchia data
  • Videogioco preferito
    Emotivamente il primo Mass Effect

Ultimi visitatori del profilo

1749 visualizzazioni del profilo
  1. Anche What remains of Edith Finch, da quel poco che ho visto, sembra molto interessante. Aspetto solo un sostanziale calo di prezzo
  2. Aggiornare le lingue disponibili sulla pagina del gioco era troppo difficile? Comunque son contento che finalmente l'abbiano localizzato in italiano, l'ho provato per qualche minuto e mi è sembrato molto interessante, purtroppo l'ho dovuto abbandonare perchè non riuscivo a seguire i sottotitoli in inglese in un lasso di tempo così risicato
  3. Così semplice ? Mi aspettavo anche di dover cantare Quante belle figlie, Madama Dorè in equilibrio su un monociclo suonando la fisarmonica @Arrakis74 La pensiamo molto simile in fatto di gdr anche se, per quanto mi riguarda, quelli cartacei appartengono ad un mondo a me sconosciuto. Personalmente quando penso ad un gioco di ruolo la prima cosa che mi viene in mente é "bivio narrativo", ossia la possibilità di poter modificare storia e relazioni nel mondo di gioco in base alle mie preferenze. Per quanto riguarda i confini dei gdr penso che essi non siano così facilmente definibili, ma non me ne faccio un cruccio. Baldur's Gate ha poco a che vedere con Mass Effect che a sua volta ha poco a che vedere con Morrowind ma ritengo che ognuno di loro appartenga a tutti gli effetti alla stessa grande famiglia
  4. topic ufficiale

    Ma quindi è vera la faccenda della storia monca? Peccato, avevo apprezzato parecchio HR e volevo acquistare anche MD ma se è così aspetto un altro capitolo o magari (sigh) dei dlc che completino la storia
  5. Mah, io posso dire la mia su Berseria, titolo nel quale riponevo grosse speranze visto che tutti ne elogiavano la trama e invece è proprio ciò che mi ha deluso di più, a maggior ragione perchè la definivano adulta, vabbè... certi siparietti mi ricordavano Hello Spank . A mio parere le recensioni dei titoli giapponesi su Steam sono un tantino troppo generose. Altro difetto è quello del ricorso a stratagemmi per allungare il brodo oltre il necessario con lunghe camminate, backtracking e mappa incomprensibile. Per il resto non è male: i personaggi sono ben caratterizzati ad eccezione proprio della protagonista (miss scopa nel c**o 2016 ),il combat system è discretamente action per essere un jrpg e la grafica è piacevole e fluida. L'ho droppato dopo circa 30 ore e avrò completato sì e no la metà del gioco
  6. Bel titolo, un vero survival horror, l'ho finito in questi giorni, peccato che abbiano fatto la solita carognata di troncare la storia per vendere anche i dlc. Difatti ho dovuto approfittare delle offerte per acquistare il season pass, me la son cavata con 5,40€
  7. Considerando la passione per il multiplayer di EA sarà un mmorpg, peraltro l'unico mmorpg con dei pg cessi (per gentile concessione Bioware)
  8. @andry18 Dove sta scritto che non possa rivendermi una chiave non ancora attivata? Lo sto chiedendo, non è un'accusa. Mi pare del tutto assimilabile a ciò che si è sempre fatto con l'usato
  9. Naaa non vale neanche per gli indie, quando sono di qualità vengono notati eccome e vengono comunque premiati dalle vendite, alcuni approdano persino nel mercato console. Oltretutto in questi casi anche il prezzo delle key si mantiene altino
  10. Steam: nel suo store sono presenti autentiche truffe spacciate per giochi Uplay (Ubisoft): I suoi giochi sono fra i peggio ottimizzati per quanto riguarda il mercato pc E infine Origin alias EA alias il "serial killer delle SH più amate": oltre a cotanta nomea persegue la peggiore politica sui dlc mai concepita ...Eh sì, proprio degli autentici baluardi dell'industria videoludica...
  11. Come ha scritto Hyperionx, ormai i siti di key non sono convenienti come prima, più che altro si risparmia sui giochi di nicchia, vecchiotti o poco popolari e si ha la comodità di comprare sempre in saldo. Una cosa è certa, Steam negli ultimi tre anni fa pena per quanto riguarda gli sconti, dando una rapida occhiata alle mie transazioni ne vien fuori che ci compro uno/due giochi ogni dieci circa, il resto se lo dividono Humble Store e Kinguin.
  12. Stai ripercorrendo la mia stessa storia con i DMC , me lo ricordo anch'io il porting del 3, ma armeggiando un po' sono riuscito a giocarlo decentemente, per quanto riguarda il pad nessun problema, tanto anche gli action li gioco con la tastiera . E' più difficile del 4 e del reboot (infatti l'ho giocato a livello medio e basta) ma battere i boss dà un certa soddisfazione. E' più dark rispetto al 4 ma Dante rimane lo stesso
  13. Anche il X è così e in misura leggermente minore il XIII. Soprattutto quando ci sono gli scontri casuali significa che il gameplay è basato sul farming. ll difetto, secondo me, sta anche nel fatto che siano troppo longevi, un JRPG, per il tipo di gameplay che solitamente offre, non dovrebbe durare più di 30-35 ore
  14. Purtroppo devo avvertirti che raramente sono tradotti in italiano. Eccezion fatta per i titoli Square Enix e Capcom gli altri sono tutti in inglese . Che poi alla fine, se il prezzo è invitante, finisco per cedere comunque...
  15. Vista l'unanimità di pareri positivi presenti in questo thread ho deciso di dare un'occhiata a Black Mirror e non posso che condividere l'entusiasmo. Il primo episodio è stato bello ma il secondo (15 Million Merits) è stato spettacolare, ragion per cui, essendo episodi non collegati fra loro, ho deciso di gustarmela un po' per volta. Sto seguendo a piccoli dosi anche True Detective, anche in questo caso la qualità non si discute (persino nei titoli di testa), McConaughey è impeccabile e l'ambientazione sudista si addice particolarmente alle vicende narrate. E poi, incredibile a dirsi, sto seguendo Game of Thrones. Dopo aver abbandonato la serie qualche annetto fa per manifesta insofferenza, mi sono imposto di rivederla cambiando approccio e funziona. Avevo bisogno di qualcosa di più leggero, visto che ormai i telefilm belli sono spesso anche piuttosto cupi, e poi anch'io attendo con grande ansia l'arrivo dell' Inverno. Certo, se combattessero tanto quanto trombano sarebbe meglio, ma tant'è , in compenso apprezzo il suo essere politicamente scorretto