golgoth

topic ufficiale Traduzione Italiana Divinity: Original Sin

852 messaggi in questa discussione

Se si continua di questo passo molti più giochi non avranno mai una traduzione diretta da parte di chi produce, è proprio il mancato interesse, e di conseguenza il mancato guadagno, a far ecludere il nostro mercato e le conseguenti localizzazioni; a riflettere dobbiamo essere più noi per primi, poiché loro di riflettere lo fanno e anche bene in base ai loro interessi.

Vorrei poterti dare torto,ma dati di mercato alla mano nessuna compagnia spenderebbe soldi per fare una traduzione per poche persone...!!Questo esclude le grosse produzioni...:/

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

i traduttori sono già al corrente, pare che i danni siano meno gravi di quelli introdotti da altre patch

un'altra buona notizia è che, a quanto pare, larian continua a curare e perfezionare il gioco senza riposare sugli allori

quella ottima è che noi, che non l'abbiamo preso al dayone, abbiamo avuto un pizzico di fortuna: il gioco era ben lungi dall'essere completato

probabilmente quando uscirà la traduzione sarà perfetto (spero :unsure: )

A 2 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

i traduttori sono già al corrente, pare che i danni siano meno gravi di quelli introdotti da altre patch

un'altra buona notizia è che, a quanto pare, larian continua a curare e perfezionare il gioco senza riposare sugli allori

quella ottima è che noi, che non l'abbiamo preso al dayone, abbiamo avuto un pizzico di fortuna: il gioco era ben lungi dall'essere completato

probabilmente quando uscirà la traduzione sarà perfetto (spero :unsure: )

 

Castronerie, sono serio.

Il titolo al lancio era già completo per quanto riportato sulla tabella di marcia, con gli update stanno solo fixando alcuni bug, anzi da allora non solo hanno riparato danni davvero minori e trascurabili, ma hanno aggiunto dell'altro migliorando ancor più il titolo, a differenza di grandi nomi che avrebbero tranquillamente messo simili migliorie e aggiunte come DLC a pagamento.

Mi deludi mio caro.

A 3 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Castronerie, sono serio.

Il titolo al lancio era già completo per quanto riportato sulla tabella di marcia, con gli update stanno solo fixando alcuni bug, anzi da allora non solo hanno riparato danni davvero minori e trascurabili, ma hanno aggiunto dell'altro migliorando ancor più il titolo, a differenza di grandi nomi che avrebbero tranquillamente messo simili migliorie e aggiunte come DLC a pagamento.

Mi deludi mio caro.

Confermo...il gioco era completo e più che finito...

Anzi, per le ore che dura c'era anche un sacco di grasso che cola...

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

vabbè, se fanno tante patch non vuol vuol dire solo che curano la post vendita ma anche che ce n'era bisogno, succede con quasi tutti i giochi ormai, infatti raramente conviene comperare al dayone

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

vabbè, se fanno tante patch non vuol vuol dire solo che curano la post vendita ma anche che ce n'era bisogno, succede con quasi tutti i giochi ormai, infatti raramente conviene comperare al dayone

 

Sì, ma da qui al dire "il gioco era ben lungi dall'essere completato" c'è di mezzo il mare, mi sembra plausibile un lavoro di ribilanciamento in un titolo che punta molto sul tatticismo ragionato con l'implementazione di nuove aggiunte non dovute.

Questo capitolo dei Larian azzardo nel dire che ha avuto l'uscita più pulita in assoluto dopo Beyond, lo sto giocando dalla prima versione alpha e per ogni aggiornamento che si è avuto fino al rilascio sono stati fatti passi da gigante, patch dopo patch, tant'è che all'uscita, salvo qualche problema con l'editor, era molto pulito, non perfetto, ma pulitissimo considerando gli standard attuali indie e non.

posso candidarmi come tester per la traduzione?

 

È ancora presto (ma non troppo), tempo al tempo ;)

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Traduzione di Divinity: Original Sin - Aggiornamento # 6

Bene: adesso le stringhe tradotte ammontano a 16131 pari a oltre il 75,5 % del totale.

Nel frattempo ho svolto indagini per capire chi è stato il primo responsabile dell’impresa, ne approfitto per fare un po' di gossip.

Tutto parrebbe cominciare da un pm di Darkgondul a Chantalion datato 6 luglio 2014. Nella missiva confessava di aver provato a cominciare una traduzione ma, dopo varie patch, le stringhe erano lievitate da circa 13.000 a oltre 20.000. Un lavoro immane soprattutto se affrontato da una o due persone. La proposta fu accolta con un misto di entusiasmo e di paura: Chantalion era ben memore delle notti insonni passate su Nehrim e temeva di non essere abbastanza ferrato sul lore della Saga. Comunque, approfittando delle ferie imminenti, promise di cercare  informazioni “sui programmi da poter utilizzare, sul lore, sul modo di convertire agevolmente tra xml e altri formati”.

Il seguito è storia, venne coinvolto golgoth e immagino che, come suo costume, cominciò subito ad architettare la più conveniente e “gioiosa macchina da guerra” per organizzare la cosa.
Le offerte di collaborazione cominciarono a fioccare fino alla formazione dell’imponente staff attuale.

E’ successo più di una volta che qualcuno alzasse alti lai perché gli esami, il lavoro, i problemi della vita, addirittura disavventure informatiche (come è capitato al nostro bruco), gli ponevano freni alla produttività. Origliando le conversazioni nell’area riservata ho sempre verificato l’onestà intellettuale di quei traduttori che si trovavano improvvisamente costretti a ridurre i ritmi: sempre si sforzavano allo spasimo per recuperare. Quando qualcuno, desolato, di è dovuto arrendere e ammettere che non avrebbe potuto rispettare i tempi di consegna, qualcun altro si è sempre offerto di aiutarlo.

Questa io la chiamo “professionalità”.

C’è stata qualche inevitabile defezione ma il posto è subito stato coperto da nuovi e validi arrivi come quello di:

 

Patarimanno

Laureando in Scienze Politiche Internazionali e Diplomatiche nell’Università di Genova. La passione per i videogiochi in senso lato lo accompagna fin dall’infanzia con l'amata PSX, i suoi Crash Bandicoot, i suoi Spyro e i suoi Metal Gear. Con l'avvento del computer è sbocciato l'amore anche per gli strategici (onore e gloria a Age of Empires) e gli RPG, passando per Baldur's Gate, Torment,  Knights of the Old Republic, Fallout fino al più contemporaneo Mass Effect. L'amore per questa forma di intrattenimento andava di pari passo con la realizzazione che molte perle non venivano tradotte in lingua nostrana, spingendolo da subito a prendere di petto la questione e mettendosi a tradurre, quanto poteva, fin dalla più tenera età. Ha all'attivo una partecipazione a un gruppo di fansub (ormai deceduto) come adattatore e checker, un film, un mezzo telefilm e il continuo aggiornamento delle follie del mondo moderno e delle sue terminologie e neologismi. poi è sbarcato qui, con la voglia di portare a casa insieme a questo gruppo (che definisce “stupendo) un risultato titanico e un servizio che sarà certamente ben accetto dalla community italiana.

 

Intanto GoatBoy, nella stinga 1079 ha trovato la locuzione “Dual Wielding”, ossia “Combattimento con armi a due mani”. Secondo Chantalion: “In realtà il combattimento con due armi esiste perché l'assassino combatte anche con due pugnali. Probabilmente stanno perfezionando i bonus e qualche skill ad esso collegato”. Un altro arricchimento al gameplay che dobbiamo attenderci in una futura patch? Lo “scopriremo solo vivendo”.
 

A 7 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Ottime notizie. Grandi e grazie di tutto.

 

p.s. un grazie in particolar modo a Chant...per avermi permesso di giocare a Neherim.

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Come si dice: non è importante solo raggiungere l'obiettivo ma anche come lo raggiungi. Questo lo dimostra un team che con passione,costanza e sacrificio, si impegna per dare un beneficio comune nella piena comprensione della profonda essenza ruolistica di questi giochi. Oltre a ciò c'è una ricchezza da non sottovalutare per quanto riguarda l'aspetto umano che porta forza,unione e rispetto.

Grazie per il lavoro che state facendo e che continuerete a fare.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

intanto mi comunicano che, proprio mentre scrivevo, le stringhe da tradurre sono passate da 5.224 a 5.108

animated-slow-clap.gif

 

A 3 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Grazie a questo gioco ho scoperto il forum, complimenti per la lunga serie di traduzioni!

 

Aspetterò con ansia la traduzione totale per iniziare il gioco 

 

:)

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Traduzione di Divinity: Original Sin – Aggiornamento # 7

E adesso è stato sfondato il muro dell’80% visto che le stringhe tradotte ormai ammontano a ben 17.253. Pur tra mille difficoltà e problemi personali i nostri eroi riescono a rispettare la tabella di marcia.
Negli ultimi tempi vi abbiamo parlato del Team che si occupa della traduzione ma forse a qualcuno interesserà sapere qualcosa su chi ha creato il gioco.
Larian Studios è stata fondata nel 1996 da Swen Vincke e ha sede a Gand in Belgio.

divinity-ii-ego-draconis-1255545627_thum

Gli inizi furono durissimi: il loro primo gioco si chiamava “The Lady, the Mage and the Knight (LMK)” e fu un buco nell’acqua, i publisher non li ritenevano in grado di creare un degno RPG e, dopo alterne vicende, il progetto fu abbandonato nel 1999. L’inizio delle loro fortune data 2002 quando pubblicarono “Divine Divinity”, un RPG isometrico molto impegnativo e molto votato all’azione. Il gioco all’uscita fu scambiato quasi universalmente per un H&S. In realtà si trattava di un prodotto profondo e maturo, ricco di spunti geniali e di quell’auto ironia che ha sempre caratterizzato le loro produzioni.

https://www.youtube.com/watch?v=_VQh7MQRjYM

Oggi è considerato un classico imprescindibile per gli amanti del Ruolo e appare tutt’altro che invecchiato anche per merito di un comparto grafico colorato e gradevolissimo. PC Gamer l’ha messo nella lista dei migliori cento giochi di sempre. Stupende le musiche di Kirill Pokrovsky che iniziò il sodalizio con Larian proprio con questo gioco. Non fu mai pubblicato in Italia ma ne esiste un’ottima traduzione amatoriale degli ITP che potete trovare nella nostra Area Download.

Due anni dopo è il turno di “Beyond Divinity”, un’espansione stand alone del gioco precedente che, malgrado i suoi meriti e i suoi aspetti innovativi, ebbe però un’accoglienza più tiepida forse a causa della difficoltà e di una certa ripetitività del gameplay. Nel 2008 pubblicano “Adventure Rock”, un gioco per bambini che si svolgeva in grande mondo virtuale online e che vide la luce solo in Belgio e nel Regno Unito e creato sotto l’egida della BBC e dell’Università di Westminster.
Un miglior  successo commerciale (circa 1,3 milioni di copie) ebbe nel 2010 “Divinity 2 : Ego Draconis”, che con la sua espansione “Flames Of Vengeance” ora forma la “Dragon Knight Saga”. Si tratta di uno splendido Action RPG tridimensionale costruito col Gamebryo (il motore grafico usato da Bethesda per “Oblivion”). Longevo e spettacolare è il degno seguito di Divine Divinity.

https://www.youtube.com/watch?v=4aYXDWXFYFk

Anche questo da noi venne da molti scambiato per un Action a causa della gran quantità di combattimenti ma contiene uno dei migliori e più articolati sistemi di crescita mai visti, la main ha degli sviluppi che potremmo definire “eversivi” e molte sub quest sono letteralmente geniali. Anche in questo gioco il fil rouge è l’elegantissima vena auto ironica che a volte sfocia in un esilarante sarcasmo.

Il loro successivo lavoro, “Dragon Commander”, del 2013, è uno Strategico con elementi di Ruolo che da noi non ha mai visto la luce come gli altri giochi educational di cui Larian ha continuato ad occuparsi nel frattempo e per i quali ha guadagnato importanti riconoscimenti in ambito mondiale. Comunque la DKS e Dragon Commander fruttarono abbastanza per finanziare il vecchio sogno di Swen Vincke: creare un gioco contemporaneo che rinverdisse i fasti della mitica saga Ultima creata dal leggendario Lord Brithish nelle ultime decadi del passato millennio.
Con l’uscita di “Divinity: Original Sin” siamo al trionfo: un RPG old school, creato da una SH praticamente sconosciuta negli Stati Uniti, non sostenuta da un publisher potente (il gioco si è autofinanziato anche coi proventi della campagna Kickstarter), si è incredibilmente guadagnato il primo posto nelle vendite di Steam per quasi tutta l’estate 2014. A volte la qualità paga, anche chi non conosceva i sogni di Vincke ha riconosciuto nel gioco l’erede legittimo di Ultima VII.
Infine: non dimenticate di visitare regolarmente la pagina ufficiale Facebook della Traduzione nella quale i “like” hanno già superato il migliaio.
 

 

A 3 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Grandissimi...80%! 

Ero convinto ci volesse molto di più! Avanti così  :animier:

aspetta...vanno come treni ma c'è la revisione e il beta testing...il lavoro è ENORME, soprattutto se fatto con questa cura

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Login

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now