agg4361

I migliori Imperatori di Tamriel

97 messaggi in questa discussione

Grazie @f5f9 , e mi scuso ancora x la scarsità di informazioni che ho trovato su questi 2 personaggi. 

E comunque ragazzi, se vi va, io sono sempre disponibile ad accettare qualche vostro consiglio, o a soddisfare qualche vostrà curiosità su questi e altri personaggi che arricchiscono il maestoso lore dei Tes. ;) 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

 

Ciao a tutti e ben tornati nel topic dedicato ai Grandi Imperatori che hanno regnato su Tamriel. ;)

L'ultima volta vi avevo parlato di Re Vrage, fratello di Re Hjalmer, e figlio del leggendario Re Harald. Dunque oggi vi parlerò degli ultimi due sovrani conosciuti della Dinastia di Ysgramor, ovvero di Re Gellir e di Re Borgas. :)

 

RE GELLIR ( ?? Prima Era - ?? Prima Era )

 

Del Re dei Re Gellir purtroppo non si sa molto, si sa solamente che è stato uno degli ultimi sovrani che hanno regnato su Skyrim durante il periodo della Dinastia di Re Ysgramor.

Egli è salito al trono di Skyrim subito dopo la morte del precedente sovrano, re Vrage, ed è ricordato per essere stato un abile comandante, stratega e guerriero. Famose furono le sue campagne militari soprattutto concentrate contro i misteriosi Dwemer, che al solo sentire il nome di Re Gellir, abbandonavano immediatamente il campo di battaglia in preda al terrore. Sconosciuta è la sua data di morte, come è sconosciuto il suo diretto successore, sebbene alcuni ipotizzano che il successore di Gellir sia stato direttamente lo stesso Re Borgas.

 

RE BORGAS ( ?? Prima Era - 369 Prima Era )

Borgas combattimento

Re Borgas di Winterhold è stato l'ultimo Re dei Re di Skyrim a regnare durante la Dinastia di Ysgramor, e l'ultimo Re dei Re a indossare la mitica Corona Uncinata.

Re Borgas è anche ricordato per essere stato uno dei più fidati sostenitori delle dottrine religiose di Marukh, il leggendario Igma, la scimmia - profeta che si dice abbia fondato le basi religiose del futuro Ordine Alessiano.

Re Borgas è stato ucciso durante la "Caccia Selvaggia" nell'anno 369 della Prima Era mentre viaggiava a Cyrodiil per sollecitare una guerra comune contro il popolo dei Bosmer. Il suo corpo fu segretamente riportato a Skyrim, dove venne sepolto insieme alla leggendaria Corona Uncinata nel tumulo nordico di Korvanjund. Dopo la sua morte, il Moot si è riunito per determinare il suo successore. Si pensa che presumibilmente Jarl Hanse è stata la scelta più ovvia per la sua successione, ma con il fallimento del Moot nel nominarlo come nuovo Re dei Re ha portato a una sanguinosa Guerra Civile, ponendo fine una volta per tutte alla gloriosa Dinastia Ysgramor.

Dopo la morte di Borgas, la gente di Windhelm in suo onore gli ha dedicato una lapide memorativa nei pressi delle mura nel cortile del Palazzo dei Re.

 

Spero che anche questa volta vi siano piaciuti i personaggi che sono riuscito a riportare nel topic dedicato ai Grandi Imperatori di Tamriel. ;) 

 

A 3 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

dove l'hai presa la "foto" di borgas?
(ho un buco di memoria, sai la vecchiaia...:blink:)

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
On Sunday, March 05, 2017 at 13:56, f5f9 ha scritto:

dove l'hai presa la "foto" di borgas?
(ho un buco di memoria, sai la vecchiaia...:blink:)

Eh eh :D ,

Dato che non ho trovato una sua immagine quando era ancora come dire "più in carne", ho optato x la sua versione in forma di non - morto, con indosso ovviamente la mitica corona uncinata. ;) 

E Probabilmente chi ha fatto le missioni della Guerra civile lo ricorderà molto bene il nostro Caro Borgas. ;) 

Comunque grazie a tutti voi che continuate a seguire con pazienza I miei racconti su questi mitici personaggi. E già che ci sono ne aproffitto x dirvi che tra non molto inizierò a parlarvi di un'altra dinastia imperiale. Vi dice qualcosa la Regina Schiava? :wub: 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
15 ore fa, agg4361 ha scritto:

.. Vi dice qualcosa la Regina Schiava? :wub: 

a me sì :smoke:

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

 

Salve a tutti e ben tornati nel topic dedicato ai Grandi Imperatori di Tamriel. ;)

L'ultima volta ci eravamo lasciati con la conclusa Dinastia Ysgramor, avvenuta con la morte di Re Borgas durante la "Caccia Selvaggia" nel Cyrodiil.

Quindi oggi inizierò a parlarvi di un'altra dinastia imperiale, considerata da molti la prima vera Dinastia umana che ha regnato per molti secoli a Tamriel. Si tratta appunto della Dinastia Alessiana o Impero Alessiano, fondata appunto dalla Regina - Schiava, ovvero Sant'Alessia, la prima imperatrice di Tamriel. E allora iniziamo subito :)

 

SANT' ALESSIA ( ?? Prima Era - 266 Prima Era )

 

e1e889c9634b70bc1533b5a29d1cdbfe.jpg

 

 

Alessia, conosciuta con una miriade di nomi tra cui spiccano Al-Esh, Aleshut, Paravant, Paraval, Pevesh, Perrethu e Paravania ( chiamata così solamente dal suo amato Morihaus), fu una donna Nedic vissuta durante la Prima Era famosa per aver posto fine alla schiavitù umana nel antico Cyrodiil da parte degli Ayleids, per aver fondato il primo Impero umano a Tamriel e per aver creato una nuova dottrina religiosa, il culto degli otto divini.

Per quanto riguarda la sua vita passata, ovvero prima di compiere le sue grandi gesta e imprese, si sa ben poco. Sappiamo solamente che fu una dei tanti schiavi che vissero durante il tirannico regno degli Elfi Selvaggi, gli Ayleids. A quel tempo nel cuore di Cyrodiil regnava l'Impero Saliache, un forte dominio che aveva schiavizzato tutti gli umani e che gli aveva appunto trasferiti dalla valle del Niben nel cuore della capitale. Quindi si suppone che Alessia fosse originaria di Sardarvar Leed, a quel tempo conosciuta come la città di Sard.

Durante l'anno 113 della Prima Era, con le campagne militari di Re Harald atte a sterminare tutti gli elfi a Tamriel, e con i vari colpi di stato e guerre civili tra i vari Ayleids, la giovane Alessia vide una buona possibilità per iniziare una rivolta contro i loro brutali padroni per ottenere una volta per tutte la libertà del popolo umano.

Per iniziare al meglio la rivolta Alessia dedicò costantemente giorno e notte a pregare le varie divinità che adoravano i Nord, in particolare rivolse le sue preghiere a Kynareth, la dea dei venti e del cielo, che per compassione decise di aiutare Alessia inviando in suo aiuto il suo figlio più adorato, il semidio Morihaus, detto anche l'Uomo - Toro, chiamato così anche perché si diceva che avesse l'aspetto di un possente Minotauro alato.

Col passare del tempo molte voci iniziarono a circolare, parlando di una presunta relazione tra Alessia e Morihaus, voci che infine si rilevarono esatte.

Nell'anno 242 Alessia e Morihaus iniziarono ad avviare le loro rivolte contro i padroni Ayleids, facendoli subito arretrare contro il possente esercito Alessiano. Vista appunto la costante minaccia Alessiana, e l'indebolimento dell'esercito Ayleids che fu costretto a ritirarsi presso la Torre d'oro Bianco e nei pressi del Lago Rumare, gli Elfi Selvaggi chiesero aiuto a uno dei loro più temuti sovrani, il semidio elfico Umaril l'Implume, che a sua volta fece un patto con il principe daedrico Meridia donando all'armata di Umaril un plotone di possenti cavalieri dorati, gli Auroran, che vennero impiegati nelle schiere come fanteria in prima linea.

La strategia di Umaril e l'appoggio delle armate di Meridia si rivelarono un successo rivoltando completamente le sorti della guerra a vantaggio degli Ayleids. A questo punto in soccorso di Alessia, di Morihaus e di tutto il popolo umano i divini inviarono un altro semidio, il pazzo e violento Pelinal FascioBianco, che da solo riuscì a dimezzare l'intero esercito Ayleid, arrivando infine ad affrontare direttamente il possente Umaril. La battaglia intrapresa tra i due semidei fu spaventosa, ma alla fine Pelinal ebbe la meglio eliminando "momentaneamente" l'avversario. Alla fine dello scontro Pelinal era stremato, e gli altri Re e Stregoni Ayleids ne aproffitarono x vendicare la morte di Umaril, facendo letteralmente Pelinal in otto pezzi che sparsero per tutta Cyrodiil, sbeffeggiando così gli otto divini che decisero di aiutare gli uomini nella rivolta.

La morte di Pelinal però non fermò la rivolta degli uomini, ma anzi accese di più i loro animi e la loro sete di vendetta e di libertà, che infine utilizzarono contro gli elfi superstiti annientandoli definitivamente e conquistando la torre di oro bianco. Con ciò si pose fine alla guerra contro gli Ayleids e Alessia venne nominata prima Imperatrice di Tamriel.

 

Più tardi continuerò a parlarvi di questa grandiosa sovrana, perché cè ancora tanto da dire su di lei. A dopo. ;)

 

 

Bene, come promesso continuo a parlarvi di questa mitica sovrana dell''impero Alessiano ;)

Una volta nominata prima Imperatrice di Cyrodiil e di tutta Tamriel, Alessia venne ribattezzata la Regina - Schiava e Signora del Cielo, sottolineando così il suo legame con gli uomini e con i divini, ma anche con alcuni signori Ayleids che la aiutarono nella sua causa contro la tirannia elfica che si era sviluppata in quasi tutto il continente di Tamriel.

Un'altra grande rivoluzione che ebbe in mente la neo sovrana fu quella di bandire le classici religioni che veneravano uomini ed elfi, per creare il culto degli otto divini, un culto religioso atto a venerare come divinità tutte quelle figure celesti che non solo aiutarono Alessia nella sua rivolta, ma che risultavano accettate sia dagli uomini che dagli elfi, in modo tale da creare una religione adatta e ben accettata da tutti i popoli di Tamriel.

Il culto degli otto divini, va ricordato, prevedeva anche un nono divino, che non era Talos dato che a quei tempi Tiber Septim ancora non esisteva, ma Shezarr, conosciuto anche come Lorkhan dagli elfi e Shor dai nord di Skyrim, il cui fu chiamato il dio mancante o caduto perché fu subito rimosso dal pantheon religioso perché mal vista la sua figura dagli elfi di tutta Tamriel.

557c776879355912d3198ec5fabc5945.jpg

Ecco come appaiono gli otto divini in una splendida vetrata di una cattedrale a Cyrodiil.

 

Poco prima di morire, durante gli ultimi momenti della sua vita, Alessia ricevette la visita di Shezarr in persona, il quale le portò un amuleto donatole da Akatosh stesso, in cui Shezarr vi sigillò il sangue e l'anima della Regina - Schiava, che andarono a mischiarsi con il sangue divino di Akatosh, il dio-drago del tempo. Fu così che nacque l'Amuleto dei Re, e fu così che ebbe inizio anche la dinastia dei Sovrani sangue di drago, in cui Akatosh prometteva che finchè un legittimo sovrano con il suo stesso sangue avrebbe regnato sul trono di Tamriel, egli si impegnava a mantenere accesi i fuochi del drago nel tempio dell'unico nella città imperiale, e quindi a tenere sigillati i cancelli dell'oblivion impedendo quindi ai daedra e ai loro principi di poter vagare liberamente nel piano mortale, ovvero nel mundus.

amulet_of_kings_from_oblivion_by_heroofkvatch02-d761d6d.jpg

L'amuleto dei Re come viene rappresentato accuratamente in una splendida fanart.

 

Alla sua morte Alessia venne nominata la prima Santa tra gli uomini, e venne quindi ribattezzata Sant'Alessia la Regina-Schiava, venendo accompagnata dall'anima di Pelinal nel mistico regno di Akatosh e di tutti i divini, e lasciando il trono in eredità al figlio che ebbe insieme al suo amante Morihaus, Belzhara che avrebbe continuato a portare allo splendore la gloriosa Dinastia Imperiale fondata dai suoi genitori.

 

Be che dire, spero che abbiate gradito anche questo meraviglioso personaggio, e alla prossima con altri grandi Imperatori di Tamriel. :)

 

A 2 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

sì, personaggio titanico
ma dove l'hai trovata l'effigie di alessia? ai miei tempi le mie ricerche erano state vane
N.B.: poi fai qualcosa su pelinal,
 

Spoiler

il fatto che la sua testa parlava anche staccata dal corpo mi ha sempre intrigato :shuriken:

 

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
6 ore fa, f5f9 ha scritto:

N.B.: poi fai qualcosa su pelinal

 

Ovviamente, tranquillo che non mi dimenticherò più avanti di parlare anche di lui. Merita davvero tantissimo. :wub:

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Salve a tutti e ben tornati nel topic dedicato ai Grandi Imperatori di Tamriel. ;)

L'ultima volta ci eravamo lasciati con l'introduzione di una nuova Dinastia Imperiale, quella di Sant'Alessia, e appunto con la descrizione di quest'ultimo e grandioso personaggio.

Oggi vi parlerò di ben due personaggi che salirono al trono dopo Alessia, ovvero di suo figlio e di suo nipote, rispettivamente Belharza l'Uomo-Toro e Ami-El.

 

BELHARZA L'UOMO TORO ( 248 Prima Era - 322 Prima Era )

reman_by_zhirfrox-d835wks.png

 

Belharza, chiamato da molti anche l'Uomo Toro ( per via della sua imponente altezza e muscolatura, e per il fatto che indossava sempre in battaglia la leggendaria armatura munita di elmo con grandi corna di suo padre Morihaus), fu il secondo imperatore di Tamriel appartenente alla dinastia Alessiana.

Egli fu nominato Imperatore e salì al trono di Cyrodiil poco dopo la morte di sua madre, nell'anno 266 della Prima Era.

Essendo sua madre una donna Nedic e suo padre un semidio dall'aspetto taurino, si pensa che Belharza fosse, come Morihaus, un Minotauro, anche se molti studiosi e storici della Biblioteca Imperiale sostengono che fosse semplicemente un mortale di razza nordica come la madre.

latest?cb=20150816201231

Raffigurazione di Belharza in uno schizzo di Michael Kirkbride.

 

Per quanto riguarda il suo periodo di governo, come molti altri imperatori di questa dinastia, si sa ben poco a riguardo. Si sa solamente che regnò per 56 anni, e che riuscì ulteriormente a espandere l'imperò fondato da sua madre annettendo ad esso molti altri regni. In questo periodo l'imperatore Belharza si dimostrò un abile generale e un temibile guerriero, dirigendo contro gli Ayleids superstiti numerose campagne militari, con risultati sempre vittoriosi.

Morirà nell'anno 322 e suo figlio Ami-El salirà al trono come terzo Imperatore di questa Dinastia.

 

AMI-EL ( ?? Prima Era - ?? Prima Era )

 

latest?cb=20150701144954&path-prefix=it

 

L'imperatore Ami-El fu il terzo imperatore di Tamriel appartenente alla Dinastia Alessiana, e quindi diretto successore al trono di suo padre, l'imperatore Belharza, nonché nipote della stessa Alessia.

Purtroppo se di suo padre si avevano poche informazioni, di Ami-El si sa addirittura ancora meno. Infatti di lui non abbiamo testimonianze che riportano a una data di nascita, ne tantomeno a una sua data di morte. Del suo periodo di governo non abbiamo nessuna informazione, ad eccezione del fatto che nell'anno 358 della Prima Era, egli inviò un nutrito contingente delle sue truppe d'assalto per aiutare il Reach Occidentale di Skyrim a liberarsi dell'avanzata del Clan elfico Direnni proveniente di High - Rock.

Inoltre sappiamo che suo padre Belharza gli lasciò in eredità la leggendaria armatura di Morihaus.

 

E anche per oggi vi saluto, e alla prossima con altri Grandi Imperatori di Tamriel. ;)

 

Modificato da agg4361
A 2 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
Cita

Raffigurazione di Belharza in uno schizzo di Michael Kirkbride.

:shock: che sciccheria!

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

sarò banale Voto TALOS il fondatore dell'impero e il motivo per cui nel gioco skyrim lo faccio rimane con l'impero

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

@asari13 non è affatto banale scegliere Talos ( Tiber Septim) come imperatore preferito. Dopotutto egli è stato il fondatore della gloriosa Dinastia Septim, nonché il primo sovrano in assoluto nella storia dei TES ad aver unificato tutte le provincie di Tamriel sotto un unico impero. Certo, come tutte le più enigmatiche figure del vasto lore dei tes anche lui nasconde oscuri segreti sulla sua storia passata. Nessuno è perfetto. ;)

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

l'imperatore Martin Septim. 

Per quanto breve possa essere stata la sua carica, ricordiamo che poco prima la sua casa era il prioratorio. Con le sue fragilità, la sua intelligenza e il suo buon senso è riuscito a guidare Cyrodiil senza cadere nell'oblio. Sicuramente non è stato vano il suo sacrificio.

 

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

@Tom Dwan concordo con te. ;)

Guarda caso è anche il mio Imperatore preferito. Se hai giocato Oblivion fino alla fine credo che capirai anche il perché. :wub:

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

non mi unisco
martin? troppo buono, troppo eroico
negli rpg preferisco immedesimarmi con un maschio alpha (magari un po' stronzo) come il vecchio tiber o con un tragico sfigato come uriel VII :asd:

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
On 6/5/2017 at 14:55, agg4361 ha scritto:

@Tom Dwan concordo con te. ;)

Guarda caso è anche il mio Imperatore preferito. Se hai giocato Oblivion fino alla fine credo che capirai anche il perché. :wub:

 

eccome se capisco! Finale ricco di colpi di scena, e trama godibile al 100%

oblivion ti lascia qualcosa nel cuore :p

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
12 ore fa, Tom Dwan ha scritto:

eccome se capisco! Finale ricco di colpi di scena, e trama godibile al 100%

oblivion ti lascia qualcosa nel cuore :p

Tu e io andremo molto d'accordo. :cheers:

On Saturday, May 06, 2017 at 12:18, f5f9 ha scritto:

un tragico sfigato come uriel VII :asd:

Ahahah, ma no povero Uriel. :D

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Noto che nel mio periodo di assenza mi sono perso il post su una delle mie figure preferite di tutta la cosmologia dei TES, Sant'Alessia, sarà per le quote rosa, sarà che è la variante femminile del mio nome, ma la trovo veramente un personaggio affascinante.

Da schiava a sovrana, in tutti i TES si legge di lei e spesso si ignora facilmente finché la curiosità non porta a leggere i libri, e li si apprende di Morihaus, di Umaril, di quel mattacchione del Pelinal...

Davvero un gran bel personaggio la buona Al-Esh.

A 2 people piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
8 ore fa, Cunny93 ha scritto:

Noto che nel mio periodo di assenza mi sono perso il post su una delle mie figure preferite di tutta la cosmologia dei TES,...

concordo: tra le inclinazioni (diciamo così) sentimentali di quella santa donna e il capoccino, accuratamente separato dal resto, che chiacchiera amabilmente per tutta la notte, questa è una delle storie più "simpatiche" :asd:

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
On 15/5/2017 at 21:13, f5f9 ha scritto:

concordo: tra le inclinazioni (diciamo così) sentimentali di quella santa donna

A leggere certe cose si capisce che il concetto di "Santa" è totalmente diverso a Tamriel :D

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Login

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now