33 messaggi in questa discussione

Annunciato il reboot di Prey all'E3 2016

La conferenza Bethesda ha portato non poche novità, sia per quanto riguardo la versione remasted di Skyrim, che per i tre inediti DLC di Fallout 4.

Tuttavia la vera sorpresa la sia ha avuta con il trailer di presentazione di Prey. Quest'ultimo, secondo quanto riportato da Polygon, sarebbe il nuovo reboot della serie che ha fatto la sua comparsa nel 2011, sotto lo sviluppo di Human Head Studios, ma che sarebbe stata cancellata nel 2014 dalla stessa Bethesda.

"In Prey vi sveglierete a bordo di Talos 1, una stazione spaziale veramente speciale. È l'anno 2032." Con queste parole è stato presentato questo reboot in mano ad Arkane Studios. Il quale vedrà come protagonista Morgan Yu, "il soggetto dedito a esperimenti moralmente dubbi, designati per migliorare la razza umana." 

Tuttavia qualcosa va storto e il giocatore dovrà districarsi all'interno di Talos 1 e ai suoi segreti. Tentando inoltre di sopravvivere agli attacchi di una misteriosa forza aliena attraverso gli oggetti che troverà nella stazione spaziale.

Ma perché Prey ha attirato così tanto l'attenzione di un redattore di RPG Italia? Semplice: il celebre Chris Avellone, ex chief creative di Obsidian che ha recentemente lavorato su RPG come Wasteland 2, Torment: Tides of Numenera e Divinity Original Sin 2, ha annunciato con un tweet (catturato da Polygon) di star lavorando al titolo.

Il suo ruolo all'interno dello sviluppo di Prey non è stato specificato, ma molto probabilmente la sua "firma" all'interno del titolo si vedrà. Non credete?

Dopo aver guardato il trailer di presentazione dell'E3 2016, fateci sapere cosa vi aspettate da Prey, in arrivo il prossimo anno su PC e console current gen.

Leggi la news sul portale

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Ammetto di essere un po' deluso. Le idee base di Prey 2, quando comparve in circolazione, erano veramente interessanti e sembravano promettere bene. Ora, non so cosa potrebbe uscire fuori da questo, ma non mi piace troppo come incipit, in generale per interesse personale scarso a riguardo. Poi spero comunque esca un buon gioco, Arkane per ora si è comportata più che bene nella produzione u.u 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Che cos'è Prey? Lo spiega Raphael Colantonio

Con l’annunciata presenza allo scorso E3 di quello che si credeva ormai un marchio perduto, la promessa dello sviluppo da parte di Arkane Studios e la collaborazione di Chris Avellone, credo che Prey abbia suscitato la curiosità dei vecchi fan e non solo.

Bethesda ha voluto chiarire, attraverso un video e le parole del creative director Raphael Colantonio, quali saranno le caratteristiche di questa IP.

Innanzitutto “Prey non è un sequel, non è un remake, non ha alcun legame con il gioco originale. Ma sarà legato ai classici valori di Arkane Studios: in cui la simulazione è molto importante, così come le scelte del giocatore.” Inoltre Raphael ha dichiarato che saranno presenti anche elementi da gioco di ruolo; ma sentiamo la descrizione di Prey dalle sue parole. Enjoy!

Prey è una rivelazione, oppure no? A voi i commenti!

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Prey, nel teaser trailer della Gamescom 2016

Non è passato molto tempo da quando il creative director Raphael Colantonio ha dichiarato che Prey non avrebbe avuto alcun legame con il gioco originale.

Bethesda ha portato il reboot di Arkane Studios alla recente Gamescom, mostrando un breve ma inedito spezzone del gameplay. All’interno del quale il protagonista Morgan Yu affronta alcuni degli alieni ostili e utilizza le abilità apprese da questi ultimi nella stazione spaziale Talos 1.

Nello specifico si può vedere in azione la particolare arma nota come Cannone GLOO, che sarà utile per congelare i nemici e “anche per spostarsi, permettendo a Morgan di creare percorsi verso aree difficili da raggiungere o per sigillare sfiati incandescenti e poterli oltrepassare in sicurezza”.
Invece il potere “mimic” permetterà a Morgan di prendere le sembianze di un oggetto inanimato, in questo caso una tazza, con risvolti del gameplay alquanto interessanti. Così come la possibilità di uscire nello spazio per sostarsi tra i compartimenti di Talos 1.

Da quello che è stato mostrato, penso che l’invettiva del giocatore sarà un elemento importante nel gameplay di Prey. Non credete anche voi?

Leggi la news nel portale

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

La storia di Prey, nel nuovo speciale di Bethesda

Attraverso il recente (video)speciale di Bethesda, il direttore creativo e presidente di Arkane Studios, Raphael Colantonio, ha parlato della storia di Prey.

L’universo in cui sarà ambientato questo particolare action, con elementi da gioco di ruolo, farà parte di un “futuro alternativo re-immaginato da Arkane” nel quale il presidente Kennedy non è morto nell’attentato. E di conseguenza “nella versione del futuro di Prey, gli U.S.A. hanno sviluppato un programma spaziale ancora più avanzato, e Talos I è una stazione spaziale diversa da tutte quelle che avete visto nei film e nei giochi”.

Un 2032 dai risvolti interessanti, così come i segreti che sono celati nel trailer di Prey dello scorso E3; sarà sempre Colantonio a svelarli attraverso un apposito video e giusto per anticiparvi, gli alieni della stazione Talos I (i cattivi del gioco) avranno un proprio ecosistema, scopo e caratteristici poteri, acquisibili da Morgan. Inoltre il titolo non avrà dei veri e propri livelli, ma sarà possibile proseguire come meglio si crede: uscendo dalla stazione spaziale a gravità zero, o anche tornando indietro nelle varie sezioni. Enjoy!

Prey ha catturato il vostro interesse?

Leggi la news nel portale

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Prey, trailer dai The Game Awards e otto minuti di gameplay

L’edizione di quest’anno dei The Game Awards ha fatto incetta di trailer inediti di diversi attesi videogame, come il particolare action con elementi da gioco di ruolo targato Arkane Studios e Bethesda.

Prey porterà i giocatori all’interno della stazione spaziale Talos I, in quello che è un ipotetico futuro dove il presidente americano Kennedy non è stato assassinato e il programma spaziale si è evoluto a nuovi livelli.

“Indosserete i panni di un soggetto sperimentale destinato a cambiare per sempre l’umanità – ma qualcosa è andato terribilmente storto. La stazione spaziale è infestata da alieni ostili che hanno iniziato a darti la caccia”.

Il trailer di Prey presentato ai The Game Awards da’ un rapido assaggio di quello che attenderà i giocatori nei panni di Morgan, il (o la) protagonista.

Mentre il più approfondito video del gameplay, pubblicato questa mattina da Bethesda all’interno di un comunicato stampa e commentato (con sottotitoli in italiano) dagli sviluppatori, mostra nel dettaglio i nemici e le proprie abilità, così come uno spaccato delle ambientazioni di gioco e dei vitali oggetti che vi si possono trovare. Senza dimenticare i potenziamenti di Morgan e le abilità che ne derivano, all’interno di una missione di gioco.

Questo particolare action con elementi da gioco di ruolo “fonde al proprio interno elementi di simulazione e di narrazione”, si legge nel comunicato stampa di Bethesda, è attualmente atteso su PC, Xbox One e PS4 nel 2017.

Le vostre impressioni?

Fonte

Leggi l'articolo nel portale

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Impressioni ottime al momento ?

Il fatto che gli 'alieni' possano prendere la forma di un qualsiasi oggetto, come una sedia, e ti spingano a stare sempre attento all'ambiente circostante è una figata.

L'ambientazione è affascinante.

Sul gameplay mi fido, visto il lavoro fatto con la saga di Dishonored ?

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Sto gioco mi sembra di mooolto interessante, mezzo DisHonored e mezzo Bioshock.

 

On 2/12/2016 at 17:10, Legolas1990 ha scritto:

Il fatto che gli 'alieni' possano prendere la forma di un qualsiasi oggetto, come una sedia, e ti spingano a stare sempre attento all'ambiente circostante è una figata.

L'ambientazione è affascinante.

Si, c'è anche questo aspetto un po' Dead Space (meno cupo)

 

....credo proprio che in futuro continuerò a monitorare questo titolo in maniera aggressiva  :pirate:

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

PREY (2017)
Arkane Studios

Prey_GP1_Posterframes.jpg

Prey è un reboot dell'originale videogioco Prey del 2006, per cui era stato promesso un seguito poi cancellato.
In questo FPS con elementi di RPG, il giocatore indosserà i panni di Morgan Yu, , umano a bordo di una stazione spaziale piena di misteriosi alieni ostili. Il giocatore avrà la possibilità di scegliere diversi attributi di Yu, tra cui il sesso, e le sue decisioni influenzeranno l'andamento della storyline. Per sopravvivere, occorrerà raccogliere le armi e i materiali più svariati per usarli con astuzia contro gli alieni. Stando a quanto detto dal creative director Raphael Colantonio, la stazione spaziale sarà aperta all'esplorazione totale piuttosto che suddivisa in missioni e livelli, richiedendo quindi al giocatore anche di tornare in aree già precedentemente esplorate se necessario. Ci si potrà anche muovere all'esterno della stazione, in ambienti a gravità zero, per trovare scorciatoie e sentieri inesplorati. Colantonio ha anche fatto presente che Yu avrà a disposizione diverse abilità riprese proprio dagli alieni che si ritrova a combattere; ad esempio, uno di questi può mutare forma per diventare un oggetto comune, come una sedia

Prey è situato in una timeline alternativa in cui il Presidente John F. Kennedy è sopravvissuto all'assassinio del 1963 e ha investito molti fondi nella ricerca spaziale consentendone lo sviluppo. Il gioco è ambientato nel 2032, a bordo della stazione spaziale Talos I attorno all'orbita della Luna terrestre. La Talos I è stata iniziata durante il mandato di Kennedy, e successivamente espansa e migliorata durante i decenni successivi, cosa che ha creato una varietà di stili decorativi che spaziano dall'art decò al retrofuturismo.
(fonti: Wikipedia & Game Awards 2016)

 

Insomma.
Questo è il gioco che mi ha hypato più di tutti quelli mostrati durante i GA (ebbene sì, Death Stranding sei stato stracciato), anche perchè uno dei lead writers è Chris Avellone, mia divinità in questo campo. Il tutto mi da come l'impressione che Half Life, Dead Space, le ombre di Heart Of Darkness e l'orrore cosmico abbiano fatto un festino e che la mattina dopo, nessuno sa come, sia saltata fuori questa cosina interessante.

Uscite le opinioni, sususususu

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Personalmente mi ha molto colpito ?

Normalmente lo stile spaziale/futuristico non mi attira per nulla, questo invece mi ha preso dal primo trailer.

Inoltre, viene sviluppato da quelli di Dishonored (che amo), quindi per me molto probabilmente sarà D1 ?

Ps: si, sono un fanboy degli Arkane Studios ??

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Ehh io al contrario non ne so molto, sono una persona orrenda che ancora non ha toccato Dishonored :c e invece adoro gli sci-fi horror in salsa retrò.

Però conoscevo il vecchio Prey, e sapendo che la Arkane aveva tirato su quello che restava degli Human Heads-nonchè, ripeto, gente come Avellone-la scimmia è salita fortissima

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Prey ha una data di uscita ufficiale, ecco i bonus del pre ordine

Bethesda non si smentisce neanche questa volta con le studiate date di uscita dei propri videogame.

È il caso di Prey, reboot dell’omonimo titolo cancellato dallo studio statunitense nel 2014 e ripreso più di recente dal team di Arkane Studios (gli sviluppatori della serie Dishonored), il quale ha recentemente guadagnato la propria.

Oltre al particolare gameplay, che vedrà il (o la) protagonista Morgan vagare liberamente in una stazione spaziale colma di alieni e dedita a svolgere degli esperimenti sui particolari poteri che possiedono, la collaborazione con il celebre Chris Avellone potrebbe portare anche a un certo spessore legato alla tama di gioco.
Trama che ricalca la falsa riga del programma spaziale statunitense, nel quale ha raggiunto il proprio massimo splendore sotto la guida del presidente Kennedy.

L’obbiettivo del giocatore in Prey sarà quello di sopravvivere agli alieni sfuggiti al controllo, cercando di fermali in ogni modo dall’eventuale possibilità di fuggire dalla stazione spaziale Talos I, e di scoprirne gli oscuri segreti, come si può vedere anticipatamente nel video del gameplay pubblicato per l’occasione (e che troverete poco sopra).

l’esclusivo Pacchetto Fucile Cosmonauta. Il bonus di prenotazione consiste nel fucile a pompa della famiglia Yu, il Margrave, e in alcuni strumenti studiati per sopravvivere a bordo di Talos I”, si legge nel comunicato stampa.

Ovvero “tre neuromod utilizzabili per acquisire nuove abilità, due kit medici, un progetto di assemblaggio per creare munizioni per fucile a pompa, un set iniziale per creare strumenti e armi, e un potenziamento unico per aiutarvi a risparmiare preziose risorse.

Avete già fatto lo spazio nelle vostra libreria per Prey?

Leggete l'articolo nel portale

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Fico sto gioco!  :huh:  L'ho già detto?

Ma ho detto che è solo un po' Dead Space, in realtà sembra molto

 

Ah, be! Essendo 'orfano' di DeadSpace4 (I pray che esca presto), nel frattempo sono contento di questo Pray  :)

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Prey: i primi 30 minuti di gioco

Prey, nuova creazione di Bethesda, in collaborazione con Arkane Studios e nella quale vi è anche la presenza del celebre Chris Avellone, si è mostrato in questi giorni attraverso vari video del gameplay provenienti dalla stampa internazionale.

Quest’ultima ha avuto l’opportunità di provare in anteprima il gameplay e le meccaniche da gioco di ruolo di Prey, e tra i molteplici video presenti sul web noi vi proponiamo quello della testata VG24/7, con i primi 30 minuti di gioco.

Fin da subito vi segnaliamo la presenza di diversi spoiler  inerenti alla trama di gioco, che da quel che si potuto vedere promette di essere intricata e al contempo intrigante. Questa, stando alle precedenti informazioni pubblicate, riguarderà un esperimento sui poteri di una razza aliena finito nel peggiore dei modi e il(o la) protagonista Morgan si troverà invischiato in tutto questo.

Prey

Egli dovrà infatti tentare di arginare i danni degli alieni all’interno di una stazione spaziale desolata e inquietante, dove non mancano di certo alcune note horror che incorniciano l’atmosfera di Prey; letteralmente tradotto come “preda”.

Nel gameplay è interessante notare l’elevata applicazione dei vari oggetti nel mondo di gioco. Ad esempio per quanto riguarda l’utilizzo di una chiave inglese per difendersi e per rompere eventuali vetri in modo da aprire nuovi passaggi.

Inoltre i più attenti non mancheranno di cogliere alcune similitudini con i più recenti capitoli della serie Deus Ex di Eidos Montréal.

Prima di lasciarvi al lungo video del gameplay (che troverete poco sopra), va’ ancora una volta precisato che chi volesse arrivare immacolato all’uscita ufficiale di Prey, fissata il 5 maggio, è preferibile che non guardi il video. Tuttavia questo potrebbe chiarirvi le idee su un eventuale acquisto.

Impressioni positive, o no? Conoscete già i bonus del pre ordine?

Leggete l'articolo nel portale

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Prey: Morgan Yu, neuromod, armi e poteri in quattro video

aspetti trattati spaziano dalla combinazioni di armi e poteri. Fino ad arrivare alle proprietà dei neuromod e al (o alla) protagonista Morgan Yu di questa creazione di Arkane Studios.

“Indosserete l’uniforme TranStar di Morgan Yu per esplorare una stazione spaziale infestata dagli alieni e salvare l’umanità. Ma mentre proteggerete quest’ultima dalla minaccia dei Typhon, a bordo di Talos I dovrete anche fare i conti con la vostra identità”.

All’inizio di Prey Morgan Yu sarà la una delle tante incognite. Il giocatore si sveglierà in una stanza con diversi vuoti di memoria. Tuttavia ben presto dovrà lottare per la propria vita, forgiando il proprio destino con le scelte in-game. Così come per quanto riguarda il finale di gioco.

“Salverai i superstiti su Talos I? Sceglierai di impiegare poteri alieni alterando la tua natura? E, a livello più pratico, come sopravvivrai alla minaccia letale dei Typhon che ti danno la caccia? Ogni decisione presa può influenzare lo svolgimento dell’intero gioco”.

Ma per sopravvivere alla minaccia dei Thypon, Morgan dovrà sfruttarne sia le proprie conoscenze che i poteri alieni. Scegliendone tra 24 potenziamenti umani e 20 poteri dei Thypon. Combinandoli tra loro e cercando di avvantaggiarsi anche con gli ambienti della stazione Talos I sarà la chiave del successo.

D’altra parte i Thypon avvertiranno sempre di più la presenza di Morgan. Mano a mano che il protagonista ne acquisisce le abilità, costringendo i giocatori a trovare un equilibrio o diventare maestri della fuga.

Tuttavia tutte queste abilità non potrebbero essere apprese senza il neuromod e la Neuromod Research Division.

Impressioni?

Leggete l'articolo nel portale

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Prey: “l’open space station game” nel nuovo dietro le quinte

Le ambientazioni di Prey sono il fulcro del recente dietro le quinte. Le quali posso essere definite come il secondo protagonista di gioco, dopo Morgan Yu.

Arkane Studios ha dichiarato che i giocatori si troveranno in una stazione spaziale fino a pochi minuti prima completamente efficiente. Al contrario dei soliti cliché. E per questo le aree saranno differenti.

Morgan Yu sarà infatti testimone delle devastazioni e dei pochi sopravvissuti alla furia di una razza aliene. Nota come Thypon e utilizzata fino a pochi attimi prima come cavia da laboratorio.

Tale devastazione potrebbe essere presente all’interno della sfarzosa lobby di Talos I. Caratterizzata da oro, marmi e legni pregiati. Così come negli alloggi dell’equipaggio. O ancora nelle zone periferiche e dedicate ai servizi. Benché vi saranno ambienti con ignari sopravvissuti che chiederanno il vostro aiuto.

"L’invasione è come un’onda, e il giocatore la insegue a pochi attimi di distanza. Talos I non è una stazione rimasta in disuso per decenni, anzi.”

Gli sviluppatori hanno poi fatto notare l’estensione degli ambienti di Prey. I quali vengono definiti da questi ultimi come una “open space station”. Ovvero una sorta di mondo aperto, tra i confini delle pareti della stazione spaziale. Tanto per darvi un’idea delle proprie dimensioni, ecco un apposito screenshot.

Prey - Talos I

Il team ha inoltre ribadito che i pericoli di Prey saranno principalmente derivati dai Thypon. Ma anche alcuni ambienti di gioco potranno essere letali per Morgan; i quali potrebbero variare in base a determinate scelte del giocatore.

“Talos I è molto più di una semplice ambientazione. È un tripudio di segreti da scoprire e misteri da svelare. Ma, soprattutto, rappresenta una sfida senza precedenti per il giocatore”.

Prey sarà disponibile a partire dal 5 maggio su PC e console. Anche se una prima ora di gioco potrà essere affrontata tramite la demo ufficiale in arrivo il 27 aprile su PS4 e Xbox One.

Quale ambiente di gioco visiterete per primo?

Leggete l'articolo nel portale

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Ho appena finito di provare la Demo , che dire , grandissima sorpresa! Il richiamo al Primo indimenticabile Bioshock e' forte

ma ho trovato questo elemento un pregio e non un difetto, da mettere in lista.

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
11 ore fa, alym ha scritto:

Ho appena finito di provare la Demo , che dire , grandissima sorpresa! Il richiamo al Primo indimenticabile Bioshock e' forte

ma ho trovato questo elemento un pregio e non un difetto, da mettere in lista.

L'ho provata anche io è mi abbastanza piaciuto.

Tu come ti sei trovato senza il lock dei nemici?

Io un pò male, visto che si teletrasportano continuamente alle spalle e il più delle volte non riesco a prenderli con la chiave inglese e il cannone colla. ☺

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
15 ore fa, Legolas1990 ha scritto:

L'ho provata anche io è mi abbastanza piaciuto.

Tu come ti sei trovato senza il lock dei nemici?

Io un pò male, visto che si teletrasportano continuamente alle spalle e il più delle volte non riesco a prenderli con la chiave inglese e il cannone colla. ☺

In totale non mi e' dispiaciuto , nel senso che crea un effetto "vecchia scuola" niente male

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Gli Arkane Studios mi piacciono, così i loro Dishonored, ma i Trailer al momento non mi convincono. Comunque non acquisto mai il primo giorno, quindi ho tanto tempo per valuazioni e abbassamento di prezzo. 

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

titolo che non ho acquistato al day one (e non acquisterò in futuro), mi limiterò a seguirlo da un canale youtube che seguo da anni.

Sono un fan di Arkane Studio, ma sono rimasto deluso dal gameplay! Un po troppo lineare e banale, texture e modelli semplici, la trama non mi fa impazzire. Ho quasi nostalgia di una Rapture spaziale. 

A 1 person piace questo elemento

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Login

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now